11 December 2020

Colori inverno 2020/2021: la vera tendenza è uscire dal grigiore

Essenziali come le sfumature della terra, intense come le ispirazioni prese in prestito dal mondo del food, avvolgenti come una tonalità accesa e luminosa. Le tendenze colore dei capelli di questa stagione riscaldano i lineamenti e ravvivano il carattere.

Al di là di tendenze e ispirazioni, una cosa è certa: nel mondo delle colorazioni per capelli non è dato prescindere dalla stagionalità.

Lo scorrere dei mesi influenza la natura e i suoi frutti, condiziona le abitudini alimentari e la maturazione degli ingredienti della nostra cucina, ma cambia anche la prospettiva attraverso cui ci vediamo allo specchio.

Per riaccendere il colore dei nostri capelli – e scrollarci di dosso la foschia e la monotonia di tempi complicati – ecco che l’istinto ci porta a ripartire dai toni caldi della terra, parlando la lingua facile e immediata del food. Per scoprire che – dal caramello alla cannella, dal cioccolato al caffè, dal burro al grano e dalla mandorla alla vaniglia – sono tantissime le nuances che condividono il lessico con il cibo.

Trend invernali: colori caldi, vividi e luminosi per tornare a brillare

L’abbiamo detto: l’unico vero assioma di questa seconda metà dell’anno è per molti (se non tutti) il desiderio di tornare ad esprimersi: nel lavoro, nel tempo libero, nelle ambizioni e nelle relazioni. Insomma, in tutti gli aspetti di una vita normale: quella che si suol dire un’esistenza… di ordinaria eccezionalità.

Se questo 2020 ha cambiato le percezioni e stravolto le certezze, di una cosa ci ha effettivamente reso consapevoli, ovvero della necessità di illuminare i nostri punti di forza e di farlo, se possibile, assicurandosi di poter mantenere nel tempo i riflettori accesi su quel risultato.

Questo vale in generale, ma si applica perfettamente alle scelte fatte per il colore dei nostri capelli. Dopo mesi trascorsi in “ritirata”, nel grigiore dell’attesa della normalità, è tempo di dar voce alla nostra voglia di tonalità luminose, brillanti, accese e avvolgenti.

Campo libero quindi alle tonalità ambrate e ai colori della terra, dai castani più intensi e vibranti fino ai rossi e ai ramati, ma anche ai classici biondi rinfrescati da un tocco di rosato. Lontane dal concetto classico di tinte, le colorazioni oggi più richieste si scoprono essere sostenibili – cioè facilmente indossabili e ritoccabili anche a casa, per ovvie ragioni – ma soprattutto vivaci, armoniose e sfumate, per esaltare le potenzialità del viso e accenderlo di una nuova, ritrovata luce!

Rossi e castani: capelli cangianti che si accendono di infiniti riflessi 

Il castano, lo si può dire, è il colore che non tramonta mai.

Ma un’altra innegabile verità è che il castano è un mondo sfaccettatissimo e difficile da catalogare, che accoglie tra i suoi must molte sfumature e gradazioni. Si spazia quindi dai bruni cinerei, via di mezzo tra il castano chiaro e il biondo freddo, al contrasto tra radici più scure e ciocche più chiare, nelle palette del cioccolato, del caffè e della nocciola.

Tra riflessi ramati e sfumature piene e fondenti, l’obiettivo di questa stagione autunno-inverno è ottenere un risultato morbido e corposo, assecondando il desiderio di non stravolgere il proprio look e di valorizzare la naturalità degli effetti.

Tra le parole d’ordine, in questi mesi, primeggia il “movimento”. I toni caldi e freddi vengono così miscelati per enfatizzare il movimento dei capelli, le caratteristiche personali e il contorno del volto, ricercando l’armonia cromatica di un effetto chiaroscuro che sia il più possibile personalizzato.

Altro attore protagonista di questa stagione è il rosso. Ribadito il ruolo di primo piano delle colorazioni ramate che, democraticamente, ravvivano sia il rosso che il biondo che il bruno, all’appello delle scelte più cool dell’autunno-inverno 2020/2021 non possono mancare il rosso ciliegia, il rosso vibrante e intenso, il rosso acceso: audaci e destabilizzanti per definizione.

Biondo cenere, biondo vaniglia, biondo rosato e trame ramato/miele

Se un evergreen non passa mai di moda, è proprio il caso di dirlo: il biondo mantiene saldo il primato tra le colorazioni più richieste.

Nonostante ne esistano infinite tonalità, quest’anno il podio è ben saldamente presidiato da tinte vellutate, leggermente ramate, cenere e vaniglia. Per rimanere nel campo semantico del cibo, tra i must have della stagione vanno annoverati anche tutti quei biondi che si ispirano alla mandorla, alla soia, all’avena (e ai cereali in generale).

Per chi adora i capelli biondi, una strada percorribile (e quest’anno spesso percorsa) è quella dei colpi di sole in shades di miele e burro caldo: un effetto moda molto ricercato, che dona ai capelli un aspetto caldo e dorato. Tra le sfumature di cui colorare il biondo, anche le tonalità rosate scalano la classifica delle nuances più richieste.

Accanto al rose gold, tra i biondi di primo piano della stagione autunnale vi è però anche il biondo cenere. Un biondo del tutto particolare, in perfetta sintonia con la natura, che si affranca dalla necessità di tonalità calde e scompagina le attese preferendo screziare la chioma, mantenendosi a metà strada tra il castano chiaro e il biondo scuro.

Resiste il biondo vaniglia chiaro e luminoso, grande protagonista della prima parte dell’anno, e conquistano terreno i contrasti chiaroscuro.

Contouring e glowing: quando l’universo dei capelli incontra il mondo del make-up

Provate a pensarci: il trucco e le colorazioni per capelli, in fondo, giocano la stessa partita.

Entrambi partono da un’attenta analisi cromatica e, nel pieno rispetto dell’incarnato e dei lineamenti, cercano di donare armonia al viso valorizzando le sue caratteristiche morfologiche.

Se si applica lo stesso principio del contouring all’hairstyling, il risultato non potrà che essere sartoriale, completamente personalizzato, unico e su misura. Grazie a questa tecnica e ai giochi cromatici tra toni chiari e scuri, si ottengono diverse profondità per la chioma, illuminando alcune parti del volto e oscurandone parzialmente altre. Un po’ come, in fotografia, la scelta di porre alcuni elementi in primo piano e di relegarne altri in secondo, per sottolineare i propri punti di forza.

Se una delle grandi esigenze del 2020 – accanto al movimento e alla tridimensionalità del capello – è la luminosità, esiste un’altra tecnica del make-up sovrapponibile al mondo delle colorazioni per capelli. Si tratta del glowing, ovvero della capacità di rendere la chioma brillante e lucente, ravvivandola con sfumature soft e ben calibrate per non tradire l’effetto naturale.

È proprio il caso di dirlo: la naturalezza fa tendenza.

E in un periodo che ha riacceso il nostro legame con la terra e i suoi equilibri, con le stagioni e i loro ritmi, con il battito della natura… non potrebbe che essere così.

MORE FROM JOURNAL

A tu per tu con Alessandra Pantella, Responsabile del Laboratorio Ricerca & Sviluppo di Oway

Una chiacchierata con la dott.ssa Pantella, che con tutto il team del laboratorio agricosmetico Oway dimostra ogni giorno come sia possibile ottenere prodotti dai risultati eccellenti senza l’uso di sostanze aggressive, partendo dalla selezione ragionata e ponderata di ogni singolo ingrediente e valutando congiuntamente la sua naturalità, il suo impatto ambientale e la sua efficacia.

Healthy Aging: la ricetta di longevità per sdrammatizzare (senza stravolgere) il tempo che passa

Contrastare l’avanzare dell’età è un po’ come combattere contro i mulini a vento. La pelle è il libro su cui annotiamo le nostre esperienze, le nostre vittorie e, perché no, anche le nostre sconfitte più scottanti. Esiste un modo naturale, equilibrato, sano e genuino per prendersene cura… e parte dall’accettazione.

Carbon neutrality: è tempo di lasciare un’impronta (ma non di CO2)

Rivoluzione industriale e inquinamento globale: un’associazione motivata e quasi involontaria, che rischia di trasformarsi in un alibi per non cambiare le sorti del progresso. Perché sì: si può fare innovazione nel rispetto – e non a discapito – dell’ecosistema.

Select country and language

Close

Nord Europa

  • Estonia
  • Danimarca
  • Finlandia
  • Lettonia
  • Lituania
  • Olanda
  • Svezia

Sud Europa

  • Cipro
  • Spagna
  • Grecia
  • Italia
  • Malta
  • Portogallo

Ovest Europa

  • Belgio
  • Croazia
  • Repubblica Ceca
  • Germania
  • Francia
  • Irlanda
  • Lussemburgo
  • Austria
  • Regno Unito

Europa centrale e dell'est

  • Bulgaria
  • Ungheria
  • Polonia
  • Romania
  • Slovacchia
  • Slovenia

Altre

  • Stati Uniti
Chiudi

Utente loggato

Chiudi