12 June 2020

0% di contaminazione, protezione al 100%

Il vetro: tutte le proprietà del materiale più puro, inerte e sostenibile che, attraverso la sua superficie, riflette il senso delle nostre scelte sul pianeta.

 

Al cospetto del vetro, a volte, si scatena una pioggia battente di perplessità e timori.

La paura di infrangerlo, la convinzione di non saperlo maneggiare con la dovuta cura e il sospetto che il suo peso sia troppo per noi, quasi non fossimo all’altezza della sua durevolezza e persistenza.

Visto dall’altra faccia della sua trasparentissima superficie, però, il vetro mostra il suo vero valore e si rivela per quello che è: sicuro, protettivo, inerte e igienico. Ma anche naturale, conservativo e infinitamente sostenibile.

Il miglior materiale per i contenitori alimentari e cosmetici, di là di ogni diffidenza e scetticismo.

 

La vera arma a doppio taglio del vetro? L’affidabilità

Per sfatare il principe di tutti i miti – cioè “il vetro non è sicuro perché si rompe” – possiamo prenderla da più lati. Iniziamo dalla strada maestra, quella che parte dalle proprietà del materiale vetro.

Per quanto uno dei suoi indiscutibili plus sia il fatto di risultare duttile e malleabile ad alte temperature, permettendoci quindi di riplasmarne la forma senza alterarne la qualità, il vetro a freddo (quindi nello stato fisico in cui si trovano bottiglie e flaconi) è un materiale solido, duro, tenace.

Può rompersi, certo: ma se maneggiato con l’attenzione che riserviamo a qualsiasi altro oggetto cui teniamo, il rischio di infrangere un contenitore di vetro finirà per assomigliare a quello di mandare in mille pezzi un vaso di terracotta, una cornice di legno o un soprammobile in porcellana (e magari senza il peso morale di aver distrutto un regalo di famiglia).

Ciò detto, vi starete chiedendo perché “affidabile”. Semplice: il vetro è un materiale permanente, inerte e impermeabile. In poche parole, non c’è contaminazione esterna che tenga. La sua resistenza agli agenti chimici più aggressivi lo rende la scelta migliore per conservare prodotti chimico-farmaceutici, cosmetici ed alimentari, riparandone il contenuto e preservando le caratteristiche organolettiche.

 

vetro 

 

Il sapore dell’inalterabilità: cosa spinge food e cosmesi a scegliere il vetro

Partiamo da un dato: in Europa, in media un consumatore su due sceglie il vetro nelle proprie abitudini d’acquisto alimentare. Motivo? Lo considera limballaggio premium per ambiente, salute e gusto. Questa percezione deriva da un insieme di fattori, compresa la possibilità di vedere, effettivamente, il contenuto del prodotto che acquisti.

Ma è la seconda ragione quella che stupisce più di tutte: uno dei motivi per cui tra gli scaffali del supermercato si preferisce il barattolo in vetro è proprio la sensazione di protezione e sicurezza. Per quanto possa sembrare una considerazione incoerente, in realtà restituisce la maggior facilità del consumatore di cogliere il potere di conservazione, freschezza, igiene e integrità che un contenitore in vetro può offrire al suo contenuto.

Il packaging in vetro è progettato per resistere al calore elevato, proteggere gli alimenti dalla luce e azzerare la probabilità di interazione chimica con il cibo contenuto al suo interno. Il tutto senza alterare gli aromi e i sapori e custodendo gelosamente il gusto del prodotto.

Per il consumatore food, il vetro è quindi sinonimo di salute perché esclude le contaminazioni dell’alimento con gli agenti esterni e, soprattutto, con i componenti potenzialmente nocivi dell’imballaggio. Il vetro cosmetico e farmaceutico offre gli stessi vantaggi: protegge, scherma ed enfatizza le proprietà e l’integrità del prodotto.

Perché ciò che nutre il nostro corpo e la nostra pelle meritala stessa grande attenzione.

 

inalterabilità vetro oway

 

Trasparente, sicuro, sano… e riciclabile all’infinito

Oltre agli innegabili vantaggi che guardano al prodotto, il vetro si pone come la scelta vincente per chi tiene alla tutela dell’ecosistema. Il riciclo del vetroè un modello di riferimento per l’economia circolareperché, grazie ad esso, i consumi energetici della produzione del vetro risultano ridotti di circa la metà.

Il primo rapporto di sostenibilità di Assovetro del 2018 certifica la reale sostenibilità del vetro e ne quantifica le performance in termini di consumo, riciclo e riuso.

Il documento ci dice che, grazie al sistema di raccolta differenziata, il vetro può essere recuperato e reimmesso nel ciclo produttivo infinite volte.

Ora probabilmente starete pensando: “sì, ma produrre il vetro comporta un notevole consumo energetico. Questo è in parte vero, perché ottenere un contenitore in vetro richiede alte temperature di fusione e, quindi, sufficiente quantitativo energetico per raggiungerle.

Ma Assovetro ci consegna un altro dato molto importante: l’aumento dei consumi energetici degli ultimi anni si spiega con l’aumento della produzione del vetro. Aumento che, però, si è accompagnato con un’impennata dell’efficientamento dell’utilizzo delle risorse.

Conclusione? Si produce più vetro perché se ne riconosce il primato di circolarità nella fase di fine vita del prodotto. E perché, puntando a un sistema economico che recuperi ciò che immette, si lavora con il massimo delle energie rinnovabili che il progresso oggi ci consente.

 

vetro riciclabile oway

 

Un tocco di eleganza, pregio e sensorialità nella vita di tutti i giorni

Se finora abbiamo parlato di contenuto e contenitore, è il momento di considerare il contesto.

Parliamoci chiaro: il vetro è elegante, raffinato, luminoso. Le sue forme armoniose e il suo aspetto trasparente, all’interno della dimensione domestica così come di un ambiente di lavoro, comunicano un senso di cura e ricercatezza che appaga la vista e non guasta mai.

Aggiunge un elemento di design agli interni e racconta il desiderio di valorizzare il luogo che si abita… nel tempo libero e nell’orario di lavoro.

 

eleganza oway

 

Il vetro e Oway

Per noi questo incontro fortunato si verifica in tutti gli spazi che rappresentano il brand, la sua indole, la sua storia.

In azienda, in Accademia, nei saloni di bellezza e nelle case degli Owayans, il vetro racchiude non solo le formule dei nostri agricosmetici, ma anche la sintesi di quello in cui crediamo fermamente.

Dal 2013 è la nostra scelta assoluta di sostenibilità, riuso, protezione, sicurezza, resistenza e durevolezza. Rappresenta la nostra voglia di riscrivere il destino del contenitore all’infinito, il desiderio di preservare le risorse dell’ambiente e quelle delle formule della nostra Agricosmetica.

7 anni fa abbiamo deciso di intervenire sull’ultimo anello della filiera, eliminando i contenitori di plastica e sposando il vetro e l’alluminio per tutte le nostre linee prodotto. Da allora, usiamo vetro farmaceutico ed alimentare per la sua rara capacità di custodire ciò che la biodinamica, la ricerca e la chimica verde e pulita raggiungono per rendere unici i nostri trattamenti.

Nei saloni, questi contenitori raccontano a prima vista – e in totale trasparenza – la potenza del loro contenuto. E contribuiscono ad arredare il salone di sostenibilità reale e concreta circolarità, grazie non solo al riciclo virtuoso, ma anche a idee di riutilizzo e upcycling davvero soprendenti.

 

vetro oway plantae

MORE FROM JOURNAL

0% di contaminazione, protezione al 100%

Il vetro: tutte le proprietà del materiale più puro, inerte e sostenibile che, attraverso la sua superficie, riflette il senso delle nostre scelte sul pianeta.

GREEN HABITS: chi l’ha detto che, da soli, non si può salvare il pianeta?

10 approcci green per diventare eco-attori della sostenibilità: alcuni consigli per favorire l’economia circolare e ridurre il proprio impatto sull’ambiente.

Adattamento e resilienza: sinonimi di “intelligenza”, da leggere alla voce “piante”

Gelose custodi dei segreti della loro resistenza, le piante hanno un potere comunicativo e una memoria straordinarie. Ecco perché entrare in sintonia con il mondo vegetale fa bene alla nostra salute.

Select country and language

Close

Nord Europa

  • Estonia
  • Danimarca
  • Finlandia
  • Lettonia
  • Lituania
  • Olanda
  • Svezia

Sud Europa

  • Cipro
  • Spagna
  • Grecia
  • Italia
  • Malta
  • Portogallo

Ovest Europa

  • Belgio
  • Croazia
  • Repubblica Ceca
  • Germania
  • Francia
  • Irlanda
  • Lussemburgo
  • Austria
  • Regno Unito

Europa centrale e dell'est

  • Bulgaria
  • Ungheria
  • Polonia
  • Romania
  • Slovacchia
  • Slovenia

Altre

  • Stati Uniti
Chiudi

Utente loggato

Chiudi